Viaggi in moto: attraverso i chilometri percorsi due mototuristi raccontano ...



Immagini, itinerari, esperienze, reports di viaggio in moto e documentari... per il piacere di viaggiare.


Sulla via della seta Khiva (Uzbekistan)


 Sulla strada del Pamir (Tajikistan)


 Incontri sulle strade della Cecenia (Russia)


 Sary Tash (Kyrgyzstan) verso i 4700 metri di quota


Sul tetto d'Europa

By Ceccavventure


Viaggiare in moto è un'esperienza totalizzante, significa abbandonare qualsiasi barriera rispetto al mondo esterno.
E' la scelta di vivere pienamente, mentalmente e fisicamente, l'avventura di scoprire cosa si nasconde oltre le montagne, oltre i confini della nostra conoscenza.
Tanto più grande è la somma di ogni singola goccia di pioggia, di ogni singola folata di vento, di ogni singolo brivido di freddo che investe il nostro corpo e, di ogni singola goccia di sudore che scende lungo la schiena, tanto più grande è la distanza percorsa, tanto più numerose le persone conosciute lungo il percorso.
Si tratta di un insieme poliedrico di visi, di luoghi, di odori, di sensazioni di benessere e di sofferenza.
Si ritorna a casa carichi di emozioni che solo l'avventura su due ruote sa trasmettere.
Vogliamo raccontare attraverso parole ed immagini le nostre avventure motociclistiche, condividere itinerari, esperienze e curiosità, ovvero quello che caratterizza un grande viaggio in moto.

E allora DIAMOCI DA FARE...

Rosanna e Fabrizio

10 commenti:

Guglielmo ha detto...

Ciao Ragazzi finalmente sono riuscito a vedere il vostro blog. Un caro saluto dalla Sicilia, Guglielmo & co.

On-off ha detto...

Bon voyage à vous !...
on the road again ;-)

Awen ha detto...

Awesome photos!! I can't read Italian, but I love the stuff you guys post!! Ciao!!!

QV4 ha detto...

muy bueno el blog !!! saludos desde Argentina.

smithlara1 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
marco ha detto...

Ciao Cecca , leggo i tuoi post su mototurismo e ora ti ho inseerito nei prefe , vedo che a mot ne hai avute , io ho iniziato con la ele350 in bici Ducati.. e tutti gli sterrati "facili" di arezzo e siena erano all'ordine del giorno , poi causa incidente ( evviva le persone stupide ..) passai alla pegaso3 .. valida moto .. ma non per gli sterrati impegnativi..dopo ebbi il dubbio : caponord o naked ?? e avendo provato il bandit di un amico... feci il Gsx .. che ho tutt'ora .
Ora ( pur avendo altre priorità ) mi piacerebbe cambiarla .. non subito .. e sono indeciso tra la Stelvio ..o il Ktm ( lo ha un mio amico , il LC4 .. ed è una bella bestiolina ..) .
Comunque fai dei viaggi e rieport davvero belli .
Ciao Marco ( nickname su mottoturismo : Protoli )

GalloBlustudio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
By Cecca ha detto...

Vengono da noi eliminati solo i post che abbiano un contenuto pubblicitario

Roberto ha detto...

Ottimo, sono contento che la gomma vi possa accompagnare attraverso paesaggi indimenticabili. Un abbraccio a tutti i ragazzi dell' OASIS.
Roberto

Alessandro ha detto...

Bravi ragazzi! Complimenti al vostro blog ed ai vostri viaggi in moto.
Noi partiremo per caponord Giovedi 30 giugno.
Ciao
Alessandro